Fortino casalingo. Candia Volley – Ancona Team Volley 3 – 0

Pallone amico per le ragazze di Mister Ferrante. Fino ad ora per la nostra seconda divisione il fattore campo è stato determinante: in 6 gare, 3 vittorie casalinghe e 3 sconfitte in trasferta. E’ vero che gli avversari non sono tutti uguali e sicuramente l’ultima trasferta ad Osimo ci ha visto soccombere di fronte ad un avversario superiore tecnicamente, però questo fattore è da tenere in considerazione.

Passando al match di sabato contro l’Ancona Team Volley, Mister Ferro si affida in regia a Capitan Sangermano (che anche quest’anno si sta dimostrando un’atleta encomiabili, non solo per la sua classe, ma soprattutto per il suo impegno, dovendo affrontare un’altra stagione come unica palleggiatrice. Grazie Capitano!), opposta Caldaroni, in banda Barucca e D’Angelo, coppia centrale Mengarelli e Micucci, centrale Moroni. Candia inizia meglio delle ospiti con un Caldaroni e Barucca, ma le ospiti pungono soprattutto al servizio. Ed è proprio dal servizio che nasce il primo break dell’Ancona Team Volley che si porta avanti 9 a 7. Mister Ferro non perde altro tempo e richiama le sue, imprecise in ricezione e difesa. Un ace di D’Angelo dimezza lo svantaggio, ma le ospiti si riportano avanti e sull’11 a 13 arriva il primo cambio in casa Candia con Mosca chiamata a sostituire Barucca. Le padrone di casa continuano a sbagliare qualcosa di troppo e la squadra di coach Messale grazie a una bella parallela trova il 15 a 12, per poi portarsi sul +4 con l’ace del 16 a 12. Mister Ferrante spende il secondo time-out a sua disposizione per provare a risvegliare le sue dal torpore e al rientro al campo Candia prova a cambiare marcia. Un’invasione della Team Volley, un bell’attacco di Mengarelli e una doppia Caldaroni riportano avanti Candia 17 a 16. Si prosegue punto a punto sino al 20 a 19, quando coach Messale ferma il gioco. Ma è ancora Candia ad andare avanti fino al 22 a 19, quando un errore al servizio interrompe la striscia positiva. Mosca si fa trovare pronta per il 23 a 20, mentre Caldaroni sfrutta le mani del muro avversario per il 24 a 20. Le ospiti annullano due set-ball, ma si arrendono al diagonale vincente di Mosca del 25 a 22.
Nel secondo set confermato il sestetto che ha chiuso il secondo set. Micucci porta avanti le sue con l’attacco del centro del 2 a 1. Poi Sangermano si affida a Mosca e Caldaroni che non sbagliano. Proprio dal servizio profondo di Caldaroni nascono i primi problemi per le ospiti. Coach Messale ferma il gioco sull’8 a 4. Candia però, dopo aver aggiustato la fase di ricezione, impone il proprio gioco e vola sul 15 a 9 con una magia di capitan Sangermano che riesce ad alzare una palla impossibile filo-rete a Micucci che concretizza. Le ospiti provano a rifarsi sotto e sul 12 a 15 Mister Ferro richiama le sue per evitare cali di concentrazione. Evidentemente il time-out porta il suoi frutti, visto che al rientro in campo Candia non sbaglia quasi più niente e piazza un parziale di 10 a 1 che vale il 25 – 13, con una Caldaroni in grande spolvero, autrice di 8 punti nel secondo parziale di gioco.
Nel terzo set c’è spazio per Bucco al posto di D’Angelo. Il set si apre con il pallonetto vincente di Mosca. Candia continua a mettere in difficoltà le avversarie con il servizio, anche se il set si mantiene in equilibrio sino al 7 a 7, poi da un diagonale vincente di Bucco parte il break delle padrone di casa. Caldaroni e Mosca prima, poi capitan Sangermano portano la squadra sul 13 a 8. Mengarelli aumenta il divario con l’ace del 14 a 8. Grande attacco di Caldaroni che carica a dovere il braccio da seconda linea per il 15 a 10. E’ abile Bucco a trovare sguarnita la difesa della Team Volley con un palleggio di precisione nei 3 metri. Sul 18 a 11 esce Caldaroni per l’esordio assoluto in questo campionato per Alessia Nocelli. Ed è proprio la neo-entrata a trovare il pallonetto vincente del 19 a 11. Candia non sbaglia più niente, c’è spazio per un altro pallonetto vincente di Nocelli e per l’attacco di Micucci. Il set si chiude 25 a 11. Top scorer del match Caldaroni con 19 punti all’attivo, segue Mosca con 7, 4 per Micucci, Mengarelli e D’Angelo, 3 per Bucco, 2 per Barucca, Nocelli e Sangermano. In un campionato fortemente in bilico, per la squadra di Mister Ferrante era fondamentale portare a casa i 3 punti, in vista del confronto con la Dinamis di venerdì. Ancora non è nota la formula del campionato, quindi non sappiamo quante squadre accederanno ai play-off, quello che è certo è che giunto il momento di fare punti anche fuori dalle mura amiche.

E infine permettetemi una considerazione di parte. Per chi scrive è stata un’emozione speciale rivedere in campo mia sorella. Chi ha il volley non proprio DNA, anche dopo una gravidanza ha la voglia di tornare nel rettangolo di gioco perché questo sport è davvero bello e penso che per le atlete più giovani sia Alessia che Raissa possano essere di esempio e di aiuto per crescere. Viversi l’emozione della partita è comunque un privilegio da non dimenticare, perché non si può giocare per sempre, ma finchè si ha la voglia sì! #SICANDIA# Evviva le quasi trentenni!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *