Post in evidenza

A Candia si torna a fare punti!

Under 19 Candia Volley vs. Avis Ostra Vetere 3 – 0

E’ emozionante tornare a giocare tra le mura amiche. E’ bello sentire di nuovo le urla che animano il Pallone di Candia. Ieri le ragazze di mister Ciccio Spargoli, dopo il 3 a 0 subito a casa della Pieralisi nella giornata di esordio, si sono “rifatte” con una netta vittoria contro l’Avis Ostra Vetere.

Mister Spargoli si affida per lo starting-six alla diagonale Morisco-Rossi, in banda Caravaggi e D’Angelo, coppia centrale Cirenei e Mengarelli, liberi in alternanza Moasca e Strappato. Candia parte forte con una bella parallela di Caravaggi, che poi però sbaglia al servizio.  Morisco mette in moto tutta l’artiglieria a sua disposizione, con D’Angelo e Rossi che concretizzano il 5 a 1. Cirenei chiude il primo break candiese con l’ace del 6 a 1. Le ragazze di Mister Spargoli, nonostante il buon vantaggio, sbaglia qualcosa di troppo e Ostra ne approfitta riportandosi sotto 5 – 8. Caravaggi sfodera un gran diagonale che segna il 9 a 5. Coach Lucchetti ferma il gioco sul 6 a 11, ma al rientro in campo Morisco piazza l’ace del 12 a 6. La palleggiatrice candiese continua a far ruotare le sue attaccanti , sfruttando bene anche le centrali. E’ proprio Mengarelli a chiudere dal centro il 18 a 10. Mister Spargoli opera il primo cambio del match, con Barucca che rileva D’Angelo. Una bella parallela di Rossi, incontenibile, segna il 19 a 10. Ostra prova a riavvicinarsi sfruttando qualche disattenzione candiese. Rossi, dopo l’europunto e l’ace del 21 a 13 lascia spazio a Moretti Giulia, esordiente insieme a Strappato in under 19. Mister Spargoli richiama le sue prima sul 21 a 16. Il finale di set è tutto per i centrali candiesi: sono 3 i punti di Mengarelli e uno di Cirenei. Il set si chiude 25 a 18.

Nel secondo set Mister Spargoli riparte dal sestetto titolare. Il set si apre all’insegna dell’equilibrio fino al 3 a 3, con 3 errori dai 9 metri delle padrone di casa. Il diagonale di D’Angelo prima e Caravaggi poi riportano Candia sul +2. Morisco continua a sfruttare bene i suoi centrali con Cirenei che chiude il 7 a 4. Da segnalare il punto in bagher di D’Angelo che sorprende la difesa ostrense, dopo una super difesa a fondo campo di Strappato. Nella fase centrale del set Rossi sfodera due gran diagonali per il 14 – 9. Le ospiti, però, non ci stanno e provano a rifarsi sotto fino al 12 a 14. Un pallonetto di Mengarelli ristabilisce il +3. Il set continua all’insegna dell’equilibrio con mister Spargoli costretto a fermare il gioco sul 15 a 14. Al rientro in campo le ospiti sbagliano il servizio e Candia riprende la sua marcia con l’ace di Mengarelli. Il gap viene subito colmato dalle ospiti che impattano sul 17 a 17. Una super difesa di Rossi consente la rigiocata a Cirenei che chiude lo scambio del 19 a 17. D’Angelo concretizza il 21 a 19, mentre Caravaggi si riscatta con una gran bella seconda linea del 23 a 20. Chiude i conti il pallonetto di Mengarelli per il definitivo 25 a 21.

Nel terzo set cambio nello starting six con Moretti al posto di Rossi. D’Angelo e Moretti segnano il primo mini break candiese del 5 a 2, poi D’Angelo lascia spazio a Barucca. Ostra pareggia i conti e per la prima volta nel match si porta avanti sull’8 a 7. Caravaggi d’astuzia riporta il set in parità, poi è Morisco a sorprendere la difesa ostrense con un tocco di seconda intenzione che vale il 9 a 8. Mengarelli trasforma in oro ogni palla e Candia piazza il doppio vantaggio. La parallela di Caravaggi del 15 a 12 segna il massimo vantaggio candiese. Vantaggio che Candia amministra fino al 20 a 16, quando il bel diagonale di Barucca segna il +4. Un errore al servizio delle padrone di casa dà il via al recupero di Ostra che impatta sul 20 a 20. Rossi entra per Caravaggi per spezzare il ritmo. Le ospiti nel rush finale perdono lucidità e con due errori regalano a Candia il +2. Set aperto sino al 23 a 22, poi il diagonale di Rossi e l’attacco vincente di Mengarelli che chiude il match con il definitivo 25 a 22.

E sono proprio Rossi e Mengarelli le top-scorer del match con 12 punti a referto ciascuna, seguono D’Angelo e Caravaggi a quota 9. Cirenei 7, Moretti 4, Barucca 3 e Morisco 2. Proprio come nel match inaugurale, Mister Spargoli ha fatto ruotare tutte le atlete a sua disposizione. Ferme ai box Alena De Felice e Totti Sofia che speriamo di rivedere presto in campo.

In una stagione come questa il più grande successo è scendere in campo. Le vittorie, però, fanno sempre piacere e sono una buona iniezione di fiducia per un gruppo che sta cercando la propria “identità”, considerato che alcune atlete si trovano a giocare insieme per la prima volta. Il progetto Candia, quest’anno infatti, si basa su una forte integrazione tra tutte le atlete, al di là dell’età. Il lavoro portato avanti dal nostro Direttore tecnico Ciccio Spargoli ha l’obiettivo di far crescere tutto il movimento, consentendo alle atlete di allenarsi oltre i 3 allenamenti settimanali. Siamo certi che solo con il lavoro in palestra si potranno raggiungere grandi risultati.

Prossimo appuntamento per la nostra under 19 giovedì 6 maggio ore 19 sempre a Candia contro l’Us Senigallia.

Tempo di presentazioni. Ecco a voi il nuovo coach: ANDREA SPARGOLI

Mister Spargoli con una rappresentanza della nostra seconda divisione: Sangermano, Mosca, D’Angelo e Caravaggi
  1. Ciao Andrea e ben arrivato a Candia. Iniziamo con una domanda facile facile: cosa rappresenta per te il volley?

Ah, bella domanda…Ho passato il 90% della mia vita a giocare ed allenare….

2. Tu hai giocato ad alti livelli, qual è stato il tuo ruolo in campo e fuori dal campo?

In campo sono stato palleggiatore. Non sono mai stato capitano perché ero una “testa calda” e ci sono stati diversi cartellini . Però sono sempre stato un trascinatore.

3. Qual è stata la soddisfazione sportiva più grande, quella da non dormirci la notte?

Ce ne sono state tante. Ho vinto 7/8 campionati, pero’ la gioia forse più grande è quando sono sceso dalla serie B alla serie C e ho vinto il campionato con Vecci Jesi, allenato da Mario Carletti. Abbiamo vinto i play-off a Nocera Umbra ed è stato un grandissimo risultato.

4. Da allenatore, che cosa hai portato dell’Andrea giocatore

La grinta. Cerco di trasmettere la grinta, “da fioli muti a fioli che si esaltano”.

5. Come si diventa, dal tuo punto di vista, un grande giocatore? E per grande intendiamo fuori e dentro il campo.

Dedizione, passione e altruismo, e umiltà.

6. Che cosa ti ha spinto ad accettare la proposta del Candia Volley?

Sono stato un pazzo (ride). Per me allenare il femminile rappresenta una sfida, visto che ho sempre allenato squadre maschili.

7. Quali sono i tuoi obiettivi stagionali?

Sicuramente vincere la seconda divisione con il contributo delle ragazze più piccole.

8. Tre aggettivi per definire l’Andrea allenatore….

Tenace, perseverante e pretenzioso.

9. Che cosa “pretendi” dalla tua squadra?

Voglia di imparare e che diano il massimo sempre, indipendentemente dai risultati. E soprattutto che siano “gruppo”.

Grazie Andrea e in bocca al lupo per la tua avventura! A noi il tuo obiettivo piace molto e speriamo si possa realizzare!