Cade l’imbattibilità casalinga. Candia Volley – VTA Osimo New Plast 0 – 3

Non riesce a Candia l’impresa di fermare la capolista Osimo, mai sconfitta in questo campionato. Le ragazze di Mister Ferrante mostrano qualche passo in avanti rispetto alla gara di andata, ma il risultato è lo stesso: 3 a 0 per le osimane. Mister Ferro si affida a capitan Sangermano in regia, opposta Caldaroni, in banda Bucco e D’Angelo, coppia centrale Mammoli-Mengarelli, libero Moroni. Osimo parte subito forte con un doppio ace e Candia si trova subito a dover rincorrere. La prima a mettere a terra palla per le candiesi è Mengarelli per l’1 a 5. Le due squadre mettono fin da subito in mostra una buona tenuta in difesa con scambi lunghi. Bucco sfrutta bene le mani del muro avversario per il 3 a 7, poi il muro di Sangermano prova a rimettere in careggiata le sue. Candia si avvicina sino al 7 a 8, poi nuovo break osimano che si riporta avanti 11 a 7. D’Angelo accorcia, poi altro black-out candiese che costringe mister Ferro a fermare il gioco sul 14 a 8. Caldaroni conclude una bella azione per il 10 a 15, poi è Bucco a mettere a terra la palla del 12 a 16. Candia continua ad avvicinarsi con Bucco e il muro di Mammoli del 16 a 17. Il pareggio arriva con il 18 a 18 grazie a un 4 tocchi delle ospiti. Candia sbaglia il contrattacco e mister Ferro chiama Barucca per D’Angelo. Un ace di Mammoli vale di nuovo la parità 20 a 20. Candia si trova sul 21 a 20, ma non ci crede sino in fondo e un break di 3 a 0 riporta avanti Osimo 23 a 21. Mister Ferro gioca la carta Mosca per Bucco. Barucca è brava a chiudere la palla del 22 a 23, ma non basta e Osimo chiude 25 a 22.
Il secondo set si apre a favore delle candiesi che si portano sul 5 a 1, approfittando di qualche sbavatura delle ospiti in attacco. Caldaroni è brava a rimediare il punto del 6 a 3. Candia mantiene il vantaggio sino all’11 a 9, grazie all’attacco di Barucca su alzata di Mengarelli. Osimo piazza un micidiale break di 5 a 0 e Mister Ferro è costretto a fermare il gioco. La neoentrate Silvestrelli per Caldaroni interrompe il digiuno candiese piazzando il diagonale del 12 a 14. Candia non riesce a ritrovare la continuità nel proprio gioco, mentre Osimo gioca senza timori e si riporta avanti 18 a 14. Secondo time-out per mister Ferro che non serve a fermare l’avanzata osimana. Sul 21 a 14 Mosca entra per Bucco. Mosca è brava a far sentire la propria presenza in difesa e Sangermano riesce a imbeccare Mammoli per il primo bell’attacco dal centro della serata che vale il 16 a 22. Barucca in diagonale prova ad accorciare le distanze, ma la corsa finisce sul 18 a 25.
Nel terzo set candiesi a bocca asciutta sino al 6 a 12 osimano. D’Angelo è infatti la prima delle sue a mettere palla a terra per il 6 a 12, prima solo punti ed errori osimani. Dopo il 15 a 9, Candia prova a rifarsi sotto con Barucca. Mammoli prova a suonare la carica alla sue con due attacchi vincenti dal centro per il 13 a 19. Barucca coglie l’ace del 15 a 19. Il set sembra riaprirsi con l’attacco vincente di D’Angelo del 18 a 20. Ma un errore in attacco candiese regala il +3 ad Osimo. Che non sbaglia più niente e chiude il set 25 a 21.
Partita avara di punti per tutte le attaccanti candiesi con Mammoli top-scorer con 6 punti, seguono Barucca e Mengarelli a quota 5, 4 per D’Angelo e Bucco, 2 per Sangermano e Caldaroni, 1 per Silvestrelli.
Come detto in apertura, a differenza della gara di andata, Candia ha dato l’impressione in alcuni tratti di potersela giocare ad armi pari con Osimo, che resta comunque di un livello superiore. C’è comunque da sottolineare quanto di buono si è visto, soprattutto in difesa in alcuni frangenti. Anche nella partita di venerdì la squadra ha dimostrato di essere “viva”, riuscendo sia nel primo che nel terzo set a ricucire il gap iniziale, non è però bastato perché è mancata la lucidità e forse la giusta cattiveria nei momenti decisivi.
Ora ci attende una settimana di riposo e poi le ultime 4 decisive partite. Il calendario dice che dovremo affrontare Offagna, Ancona Team Volley, Dinamis e infine la Beauty Effect. Il campionato è ancora apertissimo e la lotta play-off sarà serrata sino alla fine. Noi dobbiamo credere in noi stessi perché, al di là di Osimo, in questo campionato siamo stati in grado di mettere in difficoltà chiunque e ci meritiamo di vivere l’emozione dei play-off. Testa e cuore ora! Infine un ringraziamento speciale alla nostre atlete under 16, 14 e 13 che anche venerdì non hanno fatto mancare il loro tifo. GRAZIE #SICANDIASI#

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *