A Candia torna il sorriso… Candia Volley . Usd Acli Mantovani 3 – 0

Proprio come all’andata, le ragazze Mister Magrini hanno trovato sul loro cammino la Mantovani dopo una sconfitta per 3 a 2 subito a Loreto. Obiettivo della serata era uno: centrare la vittoria da 3 punti. Starting six con capitan Sangermano al palleggio, opposta Caldaroni, coppia di banda Caravaggi e Pioli, al centro Barchiesi e Carboni, libero Antonelli.
Il set si apre con un doppio errore al servizio da parte di entrambe le formazioni. Pioli è la prima delle sue a colpire in diagonale. Sul 3 a 1 arriva il secondo errore al servizio per le padrone di casa, poi è Caldaroni a sbloccarsi in diagonale. La Mantovani ribatte colpo su colpo e le due squadre si trovano a proseguire a braccetto fino al 6 a 6. Poi in casa Candia si rivedono i problemi i ricezione visti a Loreto e Mantovani con un doppio ace si porta sul 10 a 7, prima di mandare out la battuta. Candia ringrazia e una Sangermano impeccabile innesca in bagher Pioli che realizza il 9 a 11. Le ragazze di Mister Magrini faticano a trovare il ritmo partita e la Mantovani piazza un buon break. Mister Magrini ferma il gioco sul 9 a 13 e al rientro in campo prima la Mantovani spara fuori il servizio e poi è Pioli a ricucire lo strappo. Caldaroni trova il 13 a 13 e sul 14 a 13 e coach Campanella a fermare il gioco. Barchiesi è brava a trovare dal centro il 15 a 13. Le ospiti dai 9 metri riprendono a fare male e grazie a 3 ace rimettono la freccia 19 a 17. Il nastro è benevolo con Caldaroni che trova così il 18 a 19. La parte finale di set è targato Caravaggi. Sangermano si affida ad Alessia che risponde presente . Inizia con un mani-out d’astuzia per continuare con due bei diagonali dopo una bella difesa di Pioli a fondo campo. Con il pallonetto spinto del 22 a 20 arriva il secondo time-out chiamato dalla Mantivani. Al ritorni in campo è di nuovo Caravaggi a fare male con il mani out del 24 a 20. Le ospiti annullano due set-point prima dell’attacco vincente di Carboni per il 25 a 22.
Il secondo set si apre con il diagonale vincente della Mantovani che poi però sbaglia dai 9 metri. Sangermano chiama Pioli che risponde presente con un doppio diagonale per il 3 a 2. Candia è sprecona dai 9 metri con due errori consecutivi. Pioli trova il varco del 5 a 3, poi è Caldaroni dai 9 metri a cogliere il primo ace personale del set. Candia piazza il primo break portandosi sull’11 a 7. Caravaggi sfrutta l’alzata perfetta di Sangermano che la lascia senza muro per il 12 a 7. Le padrone di casa iniziano a macinare con maggiore fluidità il proprio gioco, migliorando il proprio rendimento in ricezione e difesa. Caravaggi sfonda il muro avversario per il 14 a 9. Dopo il muro del 17 a 11 di Carboni, Cinti è chiamata al servizio al posto di Barchiesi. La Mantovani prova a riavvicinarsi sul 15 a 17 e Mister Magrini ferma il gioco. Carboni riporta avanti le sue con l’attacco vincente del 18 a 15. Il servizio di Caldaroni mette in crisi la ricezione delle ospiti e Candia si porta sul 19 a 15. Candia preme sull’acceleratore non sbagliando più niente. Pioli e Caravaggi fanno male in diagonale, mentre Carboni è brava a muro. Il set si chiude con il diagonale vincente di Pioli per il 25 a 16.
Il terzo set rispecchia l’andamento del secondo. L’apertura è per Caravaggi che fa vedere la sua varietà di colpi alternando diagonale e parallela con Candia che vola subito sul 4 a 1. Dopo l’attacco di seconda linea vincente Pioli lascia spazio a Barucca. Caravaggi è brava anche dai 9 metri piazzando l’ace dell’8 a 3. La Mantovani sembra accusare il colpo e non riesce a restare in scia. Sangermano è brava a variare il gioco chiamando in causa Barucca che in diagonale piega la difesa ospite. Sul 12 a 6 cambio libero con Moroni che rileva Antonelli. Cambiano i protagonisti, ma non cambia l’andamento del set. Carboni mostra di essere in serata positiva e colpisce sia in attacco che dai 9 metri con un doppio ace che segna il 15 a 7.  Cinti torna in campo questa volta in seconda linea per Caravaggi.
Candia dimostra di essere padrona del campo e anche la fortuna e dalla sua parte quando la ricezione abbondante di Barucca coglie impreparata la ricezione ospite. Candia vola così sul 20 a 12. Nella fase finale di set Barucca ritrova il feeling con il servizio piazzando due ace, mentre la chiusura è per Carboni che con un ottimo attacco dal centro mette il punto esclamativo sulla sua ottima prestazione.
Top scorer del match Caravaggi con 13 punti, seguono Pioli a quota 12, Carboni 11, Caldaroni 9, Barucca 4 e 1 per Barchiesi. Con i tre punti conquistati Candia ritrova la seconda piazza in coabitazione con Osimo che però ha disputato 1 partita in più. In vetta c’è sempre la Stampaggi Castelfidardo che mantiene il primato con 30 punti. Un ritardo di 4 punti, anche se Castefidardo ha disputato una gara in più rispetto a Candia. La lotta è quindi più che mai aperta e Candia stasera ha dimostrato di crederci. E’ indubbio che tra le mura amiche le ragazze di Mister Magrini hanno mostrato una marcia in più. Ora nuova settimana di stop in occasione della Pasqua e poi si va dritti dritti al big match contro la capolista il 6 aprile a Castelfidardo. Si lotta sino alla fine e poi vediamo cosa succede. Il gruppo c’è e questa sera lo ha dimostrato. Questa sera si è ritrovato il sorriso e la giusta spensieratezza! AVANTI TUTTA GIRLS!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *