Un’altalena di emozioni… Candia Volley vs. BFTM Camerano 3 – 2

Alcune immagine del match

Un 2020 all’insegna dei tie-break. Dopo quello perso in casa di Castelfidardo, ne arriva un altro, questa volta vittorioso contro la BFTM Camerano, squadra che lotta come noi per uno dei tre pass per i play-off.

Mister Ferrante si affida a capitan Sangermano in cabina di regia, opposta Caldaroni, coppia di banda Caravaggi e D’Angelo, al centro Lucescul e Mengarelli, libero Mosca. Proprio come a Castelfidardo Candia parte benissimo, Caldaroni è la prima a chiudere lo scambio lungo all’esordio del set e poi replica per il 3 a 2. Lucescul e Caravaggi incrementano il vantaggio e dopo il muro di Sangermano del 7 a 2 Camerano spende il primo time-out. Candia gioca sul velluto con Caravaggi che si fa trovare pronta, mentre Lucescul conclude alla grande il 13 a 3. Camerano non riesce ad entrare nel match e il muro di Mengarelli del 19 a 5 certifica lo strapotere candiese nel primo set. Timidi di segnali di ripresa per Camerano nella parte finale di set, ma il parziale si chiude 25 a 8.
Nel secondo set partono bene le candiesi con un doppio muro di Caravaggi, poi è Sangermano a ingannare la difesa cameranense per il 4 a 2. Le ospiti, però, iniziano a battere con intensità, mentre Candia inizia il festival dell’errore dai 9 metri. Proprio su errore in attacco arriva da parte delle padrone di casa arriva il vantaggio delle ospiti per 8 a 7. Mister Ferro spende il primo time out sul 7 a 9. Un ace di D’Angelo e il murone di Mengarelli rimettono la sfida in parità, ma continuano gli errori dai 9 metri e sull’11 a 14 Mister Ferro esaurisce i time-out a sua disposizione. Camerano mette in mostra una buona organizzazione difensiva e si porta avanti fino al 17 a 13. Barucca entra per D’Angelo e Candia riparte dal muro a uno di Lucescul per il 14 a 17. Candia riesce ad accorciare sino al 16 a 18, ma gli errori continuano a condizionare il gioco candiese e Camerano si aggiudica con merito il secondo parziale 25 a 19.
Il terzo set si apre con Caravaggi che sfonda il muro cameranense dopo un’ottima difesa di Mosca. Lucescul chiude di prima intenzione il 4 a 1. Candia riduce gli errori e D’Angelo chiude alla grande lo scambio del 9 a 4. Poi fase confusa del set, con scambi lunghi ma poco efficaci da una parte e dall’altra. Camerano si riporta a -1 con l’ace del 10 a 11. Barucca rientra in campo per D’Angelo ed è Mengarelli, una delle candiesi più in palla, a dare una sferzata con l’attacco vincente del 12 a 10, poi si concede l’ace del 13 a 10. Un errore e due ace per le ospiti vanificano il mini-break candiesi e si torna in parità, con Mister Ferro che spende il secondo time-out a sua disposizione. Questa volta è il diagonale di Caravaggi a portare avanti le sue, poi l’ace di Caldaroni ridà fiducia alle candiesi che riprendono a giocare come sanno. Altro diagonale e nastro amico per Caravaggi che vale il 19 a 15. Il diagonale di Barucca del 20 a 17 lascia a distanza di sicurezza le ospiti. Il set si chiude con il diagonale vincente di Caldaroni per il 25 a 19.
Le ospiti nel quarto set iniziano subito con il piede giusto con un doppio vantaggio. Candia pareggia con Caravaggi e poi con l’ace di Caldaroni. Le cose riprendono a girare bene e il diagonale di Barucca vale il 9 a 5. Mengarelli a muro non sbaglia quasi nulla e chiude la strada alle ospiti per il 12 a 8. Il diagonale del 14 a 8 di Caravaggi illude le candiesi perchè a 11 punti dalla fine del match e dai 3 punti, Candia si perde in ricezione e Camerano punto dopo punto ricuce lo svantaggio trovando la parità sul 16 a 16. Mister Ferro, finiti i time out a sua disposizione, prima chiama Cirenei per Lucescul, poi Cinti per Mosca. Candia però non riesce a ritrovare le giuste misure in attacco e Camerano si porta sul 21 a 17. Rientra Lucescul per il muro del 18 a 21, ma è uno degli ultimi lampi candiesi. La BFTM chiude il set 25 a 19.
Il tie-break si apre con il diagonale vincente di Caravaggi, poi sono le ospiti a realizzare un mini-break e portarsi avanti 3 a 1. Lucescul di prima intenzione pareggia i conti prima del diagonale vincente di D’Angelo. Il capitano coglie tutti di sorpresa con il tocco di seconda intenzione dei 5 a 3. Mengarelli chiude bene il 7 a 4 e si va al cambio di campo con la seconda linea vincente di Caravaggi dell’8 a 4. Momenti di tensione tra le ospiti e il direttore di gara per una presunta trattenuta di Caravaggi costa il cartellino rosso e il punto dell’11 a 6. Un’altra super diagonale di Caravaggi mette alle corde le ospiti. Il set si chiude 15 a 7 con un errore in attacco delle ospiti.

Top scorer del match Alessia Caravaggi con 21 punti, segue Lucescul a quota 12, 8 per Mengarelli, 7 per Caldaroni e D’Angelo, 4 per Barucca e 3 per Sangermano. Da segnalare l’ottima prova di entrambi i nostri liberi, Mosca e Cinti attente in difesa e ordinate in ricezione.

Il dominio del primo set ha forse ingannato le ragazze di Mister Ferro, la BFTM è cresciuta al servizio e in difesa, mettendo in difficoltà le padrone di casa in alcuni frangenti. Potevano essere 3 punti, ma tutto sommato è un risultato giusto per quello che si è visto in campo. A Candia manca ancora la continuità, ma anche sabato si sono visti alcuni scambi davvero belli che ci fanno ben sperare per il proseguo della stagione. Prossimo appuntamento sabato alle 18.00 ad Agugliano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *