Candia rialza la testa! Biodray Pallavolo Fidardense – Candia Volley 0 – 3

Dopo il passo falso di Osimo serviva solo una vittoria per scacciare via brutti pensieri, serviva una pronta risposta e questa risposta è arrivata forte e chiara. Mister Magrini opera alcune modifiche allo starting six rispetto alla gara di Osimo, capitan Sangermano in regia, opposta Caldaroni, in banda Giacchetta e Pioli, coppia centrale Carboni e Mengarelli, libero Antonelli. Le padrone di casa della Biodray partono con il piede giusto sfoderando un paio di attacchi in diagonali vincenti. Caldaroni è la prima delle sue a mettere a terra la palla, poi Sangermano si affida a Mengarelli. Castelfidardo sembra più convinta nelle prime battute e si porta avanti 7 a 5 anche grazie a due errori al servizio delle candiesi. Poi il nastro aiuta Giacchetta e Caldaroni chiude in diagonale per il 7 a 7. Inizia a salire l’intensità di gioco e Antonelli in ricezione è perfetta. Sangermano chiama Pioli e Martina risponde presente anche nella nuova veste di schiacciatore. Prima colpisce in diagonale e poi sfrutta le mani del muro avversario per il sorpasso dell’11 a 10. Il turno al servizio di Mengarelli consente a Candia il primo break della partita. La ricezione fidardense sbanda e Sangermano sfrutta bene il contrattacco con Carboni e Pioli. E’ proprio il diagonale della numero 8 candiese a segnare il +5 del 16 a 11. Il coach delle padrone di casa ferma il gioco e al rientro in campo Castelfidardo prova a ricucire lo strappo portandosi sul 13 a 16, poi è di nuovo Pioli a far tirare un sospiro di sollievo alle ragazze candiesi e Candia riprende a marciare compatta. Il muro di Carboni-Sangermano stoppa l’attacco fidardense e Candia si porta sul 20 a 15. Altro time-out, ma questa volta al rientro in campo Barchiesi, entrata per Mengarelli al servizio, è brava a mettere a trovare l’ace del 22 a 15. Nel finale si scatena Giacchetta che prima trova un diagonale angolatissimo da applausi e poi bissa sempre in diagonale per il 24 a 17. Per chiudere i conti Sangermano si affida a Pioli che ripaga la fiducia con il diagonale vincente del 25 a 17.
Nel secondo set Mister Magrini lascia in campo Barchiesi per Carboni e conferma il resto del sestetto. Candia inizia il set con personalità con Giacchetta e Caldaroni che libera il suo braccio potente per il diagonale del 2 a 0. La Biodray prova a restare in scia, ma Candia sbaglia pochissimo e in difesa la concentrazione è massima. Quando Giacchetta trova l’ace del 7 a 2 Castelfidardo ferma il gioco. Pioli colpisce in diagonale, mentre Caldaroni trova il 10 a 3 che certifica l’ottimo momento della compagine candiese. Sul 12 a 5 spazio per Moroni al posto di Antonelli. Candia non lascia cadere nulla, mentre le padrone di casa si smarriscono in ricezione. Sul 15 a 6 arriva il secondo time-out del set. Cinti, entrata per Barchiesi al servizio, trova il primo ace stagionale colpendo all’incrocio dei 9 metri per il 18 a 9. Poi è di nuovo Caldaroni a trovare prima il diagonale vincente e poi l’ace del 23 a 12. Mengarelli fa buona guardia a muro per il 24 a 12. Per il gran finale Sangermano si affida ancora una volta a Pioli che questa volta decide di colpire in parallela per il 25 a 14.
Nel terzo set resta in campo Moroni per Antonelli, per il resto confermato il sestetto del secondo set. Apre in diagonale Pioli e prosegue Caldaroni in diagonale. Le padrone di casa provano a reagire, ma Candia continua a battere con efficacia, costringendo l’alzatore fidardense agli straordinari. Sangermano smista al meglio il gioco cercando di tenere in partita tutte le sue attaccanti. Il mani-out di Mengarelli del 9 a 5 segna il primo break del set a favore di Candia. Dopo l’ace di Giacchetta del 10 a 5 arriva la reazione fidardense che grazie a due ace prova a rimettersi in carreggiata fino al 9 a 10. E’ compito di Pioli interrompere la striscia positiva delle padrone di casa, dopo una bella difesa di Moroni. Candia si porta sull’11 a 9, ma la Biodray non demorde e trova la parità 11 a 11. Carboni rientra in campo per Barchiesi, mentre Pioli chiude uno scambio incredibile con una difesa impossibile di Giacchetta che compie un’autentica prodezza per il 14 a 12. Dopo il mani-out del 15 a 13 Pioli lascia spazio a Caravaggi, non al meglio per via del problema alla gamba. Carboni chiude il 16 a 14, mentre Giacchetta porta a +3 il vantaggio candiese. La Biodray prova a restare nel set, ma Giacchetta e Caldaroni non sbagliano e Candia mantiene il vantaggio fino al 20 a 17. Sul 22 a 18 esordio stagionale di Alessia Ronconi che prende il posto di Giacchetta.
Candia continua a ricevere bene e Sangermano si affida a Caravaggi per il 23 a 19. Mengarelli trova l’ace del 24 a 20, mentre è compito di Caravaggi chiudere con una super parallela i conti per il definitivo 25 a 21.
Top scorer del match Pioli con 15 punti, seguono Giacchetta a 10, Caldaroni 9, 5 per Mengarelli. 2 per Caravaggi, Carboni, 1 per Barchiesi, Cinti e Sangermano.
Al di là dei 3 punti conquistati, fondamentali, questa è una vittoria di squadra che dimostra che il gruppo c’è. Una vittoria che permette di eliminare le scorie di sabato e di lanciare un segnale forte: CANDIA C’E’. Mister Magrini ha usato tutte le ragazze a referto, con l’unica eccezione di Barucca reduce dall’influenza che però ha sostenuto le sue dalla panchina. Un ottimo atteggiamento da parte di tutta la squadra. Una menzione particolare va a due persone in questa serata. Una per Caldaroni, autrice di un’ottima prestazione alla prima da titolare. Syria punto dopo punto ha trovato la giusta convinzione  ha finalmente fatto vedere in partita ciò che dimostra in allenamento, senza timori. Un’altra menzione va ad Alessia Giacchetta che ha sfoderato una super prestazione, dopo il dispiacere per il passo falso di Osimo.
Ora testa a sabato perché in questo campionato dove continua la corsa a tre con Stampaggi Castelfidardo e Tecnografting che non sbagliano un colpo, non ci si può permettere di perdere punti per strada per restare in scia e giocarsi il tutto per tutto negli scontri diretti. Sabato si torna a giocare in casa, fischio di inizio alle 16 per la sfida contro la Nova Volley Loreto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *